Altre proposte formative

Considerato che la scuola è un luogo importante di vita e di crescita, molteplici sono le attività di prevenzione delle dipendenze e promozione della salute rivolte agli allievi, ai docenti ma anche ai genitori.

Per quanto riguarda gli allievi, gli interventi si strutturano diversamente in funzione dell’età dei destinatari. L’obiettivo rimane quello di offrire ai giovani spazi di riflessione e confronto rispetto alle motivazioni che li spingono verso l’attuazione di comportamenti a rischio, per esempio il bisogno di sentirsi parte integrante di un gruppo, il desiderio di piacere e la paura di rimanere soli così come i condizionamenti sociali.

 

In base al percorso costruito, secondo le specifiche esigenze di ogni sede scolastica, l’intervento può richiedere da due ore a quattro ore scolastiche (in due diversi momenti) e necessita una preparazione ed elaborazione integrativa da parte dell’istituto scolastico.

 

Nelle Scuole medie l’intervento si rivolge agli allievi di terza e/o quarta media e si inserisce in un progetto svolto in stretta collaborazione con l’istituto scolastico sul tema delle dipendenze (che può coinvolgere una o più classi). Si richiede ad almeno un insegnante per classe (se possibile il docente di classe) l’interesse a proseguire un’attività di sensibilizzazione sulla tematica con i propri allievi, supportato da materiale didattico specifico sul tema delle dipendenze. Durante l’intervento viene trattato il tema delle dipendenze in generale e vengono affrontate in particolare le dipendenze che possono essere più vicine alla realtà degli adolescenti quali il fumo, l’alcol e l’uso delle nuove tecnologie. Insieme alla classe vengono inoltre fatte emergere le  tematiche quali: la pressione del gruppo, l’influenza sociale, le principali ragioni dei consumi e le risorse individuali (come le capacità di dire di no, il senso critico...) che permettono di proteggersi da comportamenti a rischio per la propria salute.

 

Nelle Scuole superiori e professionali l’intervento coinvolge gli allievi del primo e secondo anno e si inserisce in un progetto svolto in azione congiunta con l’istituto scolastico sul tema delle dipendenze. L’idea è quella di offrire agli studenti uno spazio di discussione e di confronto che faccia emergere le diverse opinioni relative alle dipendenze, agli effetti e i rischi legati al consumo di alcol e altre sostanze così come ai diversi comportamenti a rischio. Questo incontro vuole permettere un coinvolgimento e una partecipazione attiva dei giovani facendo emergere tematiche quali il concetto di piacere e di rischio, la pressione del gruppo, l’influenza sociale, le principali ragioni dei consumi e le risorse individuali che possono proteggere il giovane dallo sviluppare un comportamento problematico.

 

Offriamo ugualmente dei momenti di formazione e/o consulenze (individuale o di gruppo) ai docenti. Secondo le specifiche esigenze vengono fornite delle informazioni riguardo il tema delle dipendenze, gli effetti e i rischi legati al consumo precoce di sostanze o di altri comportamenti a rischio così come intervenire davanti ad episodi di consumo da parte degli allievi. Questi incontri hanno l’obbiettivo di fornire degli strumenti e degli stimoli validi e funzionali per i docenti al fine di permettergli di affrontare la tematica con la propria classe. Mettiamo a  disposizione dei docenti materiale didattico utile per affrontare diversi inerenti le dipendenze con i propri allievi che può essere ordinato tramite il nostro sito.

 

Inoltre offriamo agli istituti scolastici sostegno e accompagnamento nello sviluppo di progetti di prevenzione alle dipendenze e promozione della salute, nello sviluppo di una politica di istituto condivisa in materia di consumi (regolamenti, procedure di intervento, scuole senza fumo).

 

Per quanto riguarda i genitori, vengono offerte serate di sensibilizzazione e informazione sul tema delle dipendenze. Questi incontri hanno lo scopo di fornire degli strumenti utili affinché i genitori possano dialogare su questi temi con i propri figli. In queste occasioni vengono inoltre approfondite le motivazioni che spingono i giovani verso il consumo di sostanze o verso dei comportamenti a rischio, ma anche le risorse individuali che permettono al giovane di proteggersi dallo sviluppare un qualsiasi comportamento a rischio. Inoltre offriamo ai genitori uno spazio di consulenza, nella maggior parte telefonicamente,  per confrontarsi sui primi consumi e comportamenti a rischio dei propri figli adolescenti.

 

Inoltre ci occupiamo della pubblicazione di “Adolescenti in casa”, rivista che esce due volte all’anno ed affronta il tema della prevenzione delle dipendenze nell’adolescenza come anche di diversi opuscoli informativi rivolti ai genitori.

091 922 66 19‬

Radix Svizzera italiana

Via Trevano 6, CP 4044

CH - 6904 Lugano