Comuni

L’approccio dell’intervento precoce vuole coinvolgere i diversi attori di una comunità locale nell’ accompagnare e sostenere i giovani in difficoltà. Si vuole ugualmente rafforzare, all’interno di una comunità locale, la capacità dei diversi attori (formali ed informali) di accorgersi precocemente se qualcuno manifesta segnali di malessere e disagio.

A livello comunale, il processo IP si sviluppa attraverso un approccio partecipativo che vuole coinvolgere idealmente l’intera comunità e, in particolare, le fasce di popolazione più vulnerabili nella definizione dei bisogni e nell'individuazione di misure che rafforzino fattori di protezione individuali e collettivi in un ottica di intervento precoce.

 

La Città di Mendrisio è stata la prima comunità locale ad aderire al programma di rilevamento e intervento precoce a favore dei giovani in situazioni di vulnerabilità. Di fronte alla volontà della Città di realizzare attività di prevenzione dei rischi nella popolazione giovanile, il programma di intervento precoce ha promosso, in collaborazione con l’Antenna sociale, della Città un percorso di approfondimento delle tematiche legate alla vulnerabilità dei giovani e all’approccio comunitario che ha coinvolto diversi attori del territorio vicini ai giovani attraverso incontri, seminari e gruppi di lavoro.

Questo percorso ha portato alla volontà di coinvolgere attivamente i giovani in un progetto di ricerca/analisi sulla vulnerabilità, è nato cosi il progetto DIXIT: ricerca tra pari sul benessere dei giovani del territorio che ha avuto l’obiettivo di raccogliere i vissuti, i punti di vista, i bisogni, gli interessi e le loro aspettative. Questa indagine è stata condotta da un gruppo di 12 ragazzi e ragazze, in collaborazione con due ricercatori della Cooperativa sociale Codici di Milano e ha raggiunto 400 ragazzi e ragazze. 

I risultati della ricerca sono stati presentati ai rappresentati istituzionali della Città dagli stessi giovani ricercatori, in occasione di una serata pubblica. Gli stessi giovani hanno proposto una serie di misure da attuare nella città per favorire il benessere dei giovani e prevenire situazioni di disagio.  Per rispondere ad alcune di esse, la Città ha istituito il FORUM comunale dei giovani per offrire agli stessi uno spazio istituzionale di partecipazione alla vita comunitaria. Inoltre ha previsto di estendere spazi di aggregazione e di ritrovo per i giovani così come di riorganizzare e riorientare le attività del Centro giovani.

Successivamente la Città di Mendrisio ha scelto di mettere al centro delle politiche di sviluppo comunale la promozione della salute e il rilevamento e intervento precoce, a favore delle diverse fasce della popolazione con particolare attenzione alle famiglie con bambini piccoli, giovani e anziani.

Questa particolare attenzione verso la vulnerabilità ha portato alla nascita di un progetto di welfare community che ha visto coinvolgere diversi enti della Città di Mendrisio che si occupano di famiglie con bambini da 0 a 12 anni. L’obiettivo era quello di progettare azioni a favore di famiglie vulnerabili in una prospettiva di intervento precoce. È pertanto nata la Rete Infanzia Mendrisio (RIM) con l’obbiettivo di intensificare e consolidare le reti formali ed informali al fine di avvicinare ed accogliere le famiglie che non accedono necessariamente alle risorse e ai servizi del territorio.

La nostra associazione in azione congiunta con il Gruppo Cantonale offre ad altri comuni interessati consulenza, formazione e accompagnamento nello sviluppo di un processo partecipativo di comunità che porti ad implementare l’approccio dell’Intervento precoce a favore dei giovani in situazione di vulnerabilità.

091 922 66 19‬

Radix Svizzera italiana

Via Trevano 6, CP 4044

CH - 6904 Lugano